21/07/10

Carpione

La molto estiva ricetta del seitan (o tempeh, o zucchine) in carpione.
(dosi per circa 500 grammi di seitan, preferibilmente marca Soyalab)

1) La marinata. Proporzioni: sei parti d'acqua, una di aceto di mele, una di shoyu. in tutto, ve ne servirà l'equivalente di due belle tazze. Magari anche tre, non si sa mai.

2) Pelate una cipolla bianca, tagliatela in due e quindi affettatela il più sottile possibile ottenendo tanti archi. Fatela imbiondire in padella con un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, ed aggiungete quindi una manciata di foglie di salvia ed un rametto di rosmarino. Salate e coprite, lasciando stufare a fuoco lento per 20 minuti.

3) Aggiungete la marinata alle cipolle, e fate andare il tutto a fuoco lento per altri 5 minuti.

4) Spezzettate il seitan, meglio se a mano. Tocchetti larghi un centimetro e mezzo e lunghi due o tre centimetri andranno bene, ma non è il caso di essere fiscali. Infarinateli e friggeteli in olio di semi di girasole (tassativo: biologico e pressato a freddo). Lasciateli scolare per qualche minuto su carta assorbente o su un sacchetto del pane.

5) Mette il seitan in una terrina o in un recipiente da frigorifero (meglio se vetro o ceramica) e copritelo con la combination marinata + cipolle. Lasciate raffreddare il tutto fuori dal frigo e, una volta raffreddato, chiudete con il coperchio o un piatto e mettete in frigo.

6) Resistete almeno 12 ore. Ogni tanto controllate, e se è il caso (se cioè il seitan assorbe a tutto spiano) aggiungete un po' della combination marinata + cipolle avanzata (visto che era meglio farne tre tazze?).

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio