14/07/10

Anteprima / 4




"Finche sei sui venti, trent'anni hai una maggiore creatività, c'è poco da fare. Dopo non sei più baciato da quell'ingenuità e da quella spontaneità, se ne vuoi fare un'attività reale devi cercare di farlo diventare un lavoro, di fare le cose in maniera tale che ti riescano. Devi fare quello che fanno gli altri che lavorano. Io non ho mai creduto a questa cosa dell'artista. Cioè, mi piacciono gli artisti, ma non mi piacerebbe diventare un artista. Mi piacerebbe essere un artigiano, ho sempre puntato a quello, la mia ambizione è quella. Uno fa un tavolino, io ti faccio un brano che sta in piedi, oppure che serva".

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio