02/01/02

questa è troppo bella.

ore 9. vado dal giornalaio e prendo la mia brava "stampa" (da queste parti la chiamano "la busiarda", ma poi la comprano tutti).
davanti a me una signora sui 45 anni fa lo stesso, ed annuncia non priva di eccitazione che pagherà in euro... "sono la prima?".

giornalaio: "sono 88 centesimi"
lei (ride istericamente): "le dò 1 euro allora, eh? e quanto farà di resto? oh mamma mia... le dò 1 euro e le mi da..."
giornalaio: "12 centesimi"
moglie del giornalaio: "12 centesimi"
lei (incurante): "io le dò 1 euro... dunque... le dò 1 euro e le mi da..."
giornalaio: "12 centesimi, me lo sono anche studiato ieri sera il resto per i quotidiani"
moglie del giornalaio: "12 centesimi"
io: "12 centesimi"
lei (sfacciatamente incurante del fatto che in oltre 2000 anni di matematica 100 meno 88 ha sempre fatto 12 - o 1 meno 0,88 ha sempre fatto 0,12 - o 10000 lire meno 8800 lire ha sempre fatto 1200 lire): "aspetti, che mi hanno proprio regalato la calcolatrice apposta per l'euro, adesso faccio il calcolo... vediamo... 1-euro-meno-zero-virgola-ottantotto-uguale... ... zero virgola dodici... quindi..."
giornalaio: "dodici centesimi"
lei (euforica): "DODICI CENTESIMI"
moglie del giornalaio: "12 centesimi"
io: "12 centesimi".

ne vedremo delle belle.

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio