25/11/10

10. THE COUNT & SINDEN. Mega Mega Mega (Domino).


(Detto delle cinque migliori ristampe del 2010, ecco i dieci migliori album secondo il sottoscritto, come dato alle stampe nel numero di dicembre di Rumore).

Chi non frequenta il mondo dance si segni i nomi: Graeme Sinden e Joshua Harvey (alias Hervé, alias The Count). Primo, perchè Mega Mega Mega, loro debutto in lungo dopo singoli epocali come Hardcore Girls (qui inclusa) e Beeper, è un signor disco. Un compendio riuscitissimo delle varie influenze che caratterizzano il loro suono e la loro attitudine come produttori e DJ, dalla house al rap, dall'Inghilterra urbana di garage, grime e dubstep al suono dei rave (micidiale la technoide Elephant 1234), alla bass music di Giamaica, Angola, Sudafrica, Brasile, Colombia. Tutto con ospiti vocali non di grido ma capaci (Mystery Jets, 77Klash, Bashy, Rye Rye, la promettente Katy B), e un approccio molto party e londinese. Secondo, dunque: perchè i due potrebbero essere per gli anni Dieci ciò che i Basement Jaxx sono stati per gli anni Zero. Manca solo l'affondo pop.
(Rumore n. 222/223)

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio