26/03/10

Twistin' the night away



Frammenti di piazza San Giovanni che continuano a venire a galla, stavolta grazie al servizio di Annozero/Raiperunanotte.
Tutto il servizio dal ventre della bestia è stupendo, ma attenzione a quello che succede fra i 3'26" e i 3'46".
Apicella che canta di bionde che ammiccano e - una delle immagini più orrende a memoria d'uomo - La Russa che balla il twist simulando gran divertimento. Da aggiungere alle cose da mostrare ai nipoti quando forse non troveremo le parole adatte per raccontare l'Italia del 2010.
E inoltre: se questa è la manifestazione modello Pdl, ho un'improvvisa nostalgia per il furgone con sopra O'Zulu.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

il furgone con sopra zulù, condivido in pieno.
l'estetica è una questione politica e lo sostengo con fervore da quando sono adolescente. un giorno (credo avessi 13-14 anni) dissi alla mia professoressa "io non so se sono di sinistra ma vedo che tutti i cantanti e le persone che stimo lo sono"
non era benjamin che parlava di estetizzazione della politica e politicizzazione dell'estetica? so che è un esempio banalissimo ma, nel mio poco sapere, mi pare calzare a pennello.
giorgia

Andrea ha detto...

Sono d'accordo, anche se sull'estetica dello Zulu ho dubbi quasi quanto su quella di Apicella e La Russa...

Anonimo ha detto...

si si, per carità! ho 10 anni in più da allora e ho capito che non lavarsi, farsi le canne e inveire contro la pula non è un gesto nè rivoluzionario nè di sinistra.

Cerca in Soul Food

Archivio