27/01/10

Postino ti voglio parlare

Lo sappiamo già, e purtroppo molto bene: ciò che in Italia è nicchia, nel Regno Unito è pop. Gruppi che qui sono patrimonio di pochi carbonari, lì sono vissuto collettivo. Il padre di famiglia medio qui ha i dischi di Vasco, quando va bene, lì ha quelli degli Specials, dei Clash o di Paul Weller. Dizzee Rascal è roba da sedicenni e non da trentottenni. All'equivalente di Ballando con le stelle probabilmente hanno anche la prova di pogo.

Ragioni culturali troppo lunghe e già raccontate. Ma al netto di questo, e aggiungendo pure che The Division Bell non è proprio l'apice creativo dei Pink Floyd, che sull'album dei Led Zeppelin scelto ci sarebbe da discutere a lungo e che naturalmente ne mancano a dozzine (Beatles? Smiths? Oasis? Gli stessi Specials? Lo stesso Weller?)... al netto di tutto questo, dicevamo, è possibile che lassù sia appena uscita una serie di francobolli così



e a noi tocchi invece ricevere pacchetti così?



E non venitemi a raccontare la solita vecchia storia di Mino Reitano uomo del popolo, uomo genuino del sud o punk ante-litteram e post-litteram insieme perchè ha rifatto Basket Case in modo orrendo. Il povero Mino Reitano (peraltro notevole nei tratti da Patto di Varsavia del francobollo) faceva onestamente schifo al cazzo, e non faceva neanche così ridere.

Rosarno (Italy) - African citizen explain the protest from AfricanewsITALY on Vimeo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Quanto hai ragione...
Dariella.

Romilar ha detto...

ehehe a ciascuno il suo!

Ru ha detto...

che invidia...
avrei voluto scriverlo io questo post!

Cerca in Soul Food

Archivio