17/05/02

43. VV.AA. “Pulp Fusion – Return To The Tough Side” 1998. (cd Harmless, nuovo, € 15.15, AMG).
Passate oltre il pessimo nome che questa serie di raccolte si è scelta, e prestate piuttosto attenzione all’occhiello (“Original 1970’s Ghetto Jazz & Funk Classics”), perchè il contenuto è serissimo, anche se altalenante a seconda dei vari volumi e all’interno del volume stesso. Puro funk dal sapore jazzato, brani per la maggior parte strumentali, lunghi e dilatati.
L’iniziale “Wiggle Waggle” (un Herbie Hancock stellare da manuale del groove), i seguenti 9 minuti di Blue Mitchell (a scanso di equivoci ex-partner dei suoi soul brothers Red e Whitey in un trio), la toccante versione strumentale di “Slippin’ Into Darkness” dei War a cura del Ramsey Lewis Trio, il fluido funk africanizzato di O’Donel Levy, l’abuso di wah-wah dei Mandrill nella bizzarra “Fat City Strut”, i soliti scatenati Soul Searchers, Eumir Deodato e la sua torrenziale “September 13” in odore di Cymande, la celebre “Right On” di Clarence Wheeler And The Enforcers. Solo una manciata di pezzi minori, ma pur sempre ottimi esempi di musica nera anni ’70, evita la classificazione del disco come Manuale Bello e Buono.

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio