15/11/07

18. M.I.A. Kala (XL)


Questo è meglio levarselo in fretta, altrimenti tocca cambiare tutta la classifica.
Che già di per se è una cosa molto più legata al momento di quanto sembri, sia perchè l'umore e le circostanze influiscono sempre su un giudizio (non molto, un po'), e sia perchè quando arriva il tempo di stilare (per noialtri arriva un mese prima, se ci fate caso) capita che un sacco di roba uscita nell'anno non la si è nemmeno ancora comprata/scaricata/ascoltata/riascoltata/capita(?). E non è che puoi recuperare tutto in due o tre giorni.
(Dieci dei venti titoli di questa classifica li ho recensiti io, sarà un caso?)
Kala comunque è fra questi. Ad ogni ascolto guadagna idealmente una posizione, e non si può. Sta qui in basso perchè mentre compilavo mi pareva cominciasse bene e si perdesse un po' per strada, risultando discontinuo. Perchè bene comincia eccome. Con uno dei pezzi dell'anno, Bamboo Banga: minimale e profondo, sciabolate di sirene, due minuti prima che sulla cassa entri il rullante, voci e vocine, riff di fiati bhangra ridotto all'osso, e una specie di ragga di lei che non ha poi molto senso, ma quando dice "M.I.A. coming back with power power" oppure "Somalia Angola Ghana Ghana Ghana/India Sri Lanka Burma Bamboo Banga", qualunque cosa voglia dire, crollano i muri.
Fosse tutto così, dicevamo. Non è tutto così, perchè è probabilmente impossibile, ma che disco comunque: grezzo, creativo, potente, essenziale. Con un'altra manciata di chicche come Jimmy (più Bollywood di così si muore), Mango Pickle Down River (sorta di remix di un brano dei Wilcannia Mob, crew di rapper dodicenni aborigeni australiani, sul serio), l'irresistibile fialstrocca con colpi di pistola di Paper Planes (costruita su un campione di Straight to Hell dei Clash), Come Around (con Timbaland) e Hussel (con un tal Afrikan Boy che dizzeeggia in scioltezza). Ma tutto fila, ed è da due giorni che non ascolto altro.
Producono Diplo (quanto è baile funk XR2?) e soprattutto Switch. Per me, meglio di Arular.

PS - Per restare in tema desi: disco scoperto leggendo, e finendo, Londonstani di Gautam Malkani. Domanda a chi lo ha letto: quanto ci avete messo a capire il trucco? Sono solo io il fesso che si è battuto il palmo della mano in fronte alla terzultima pagina?

1 commento:

CresceNet ha detto...

Oi, achei seu blog pelo google está bem interessante gostei desse post. Gostaria de falar sobre o CresceNet. O CresceNet é um provedor de internet discada que remunera seus usuários pelo tempo conectado. Exatamente isso que você leu, estão pagando para você conectar. O provedor paga 20 centavos por hora de conexão discada com ligação local para mais de 2100 cidades do Brasil. O CresceNet tem um acelerador de conexão, que deixa sua conexão até 10 vezes mais rápida. Quem utiliza banda larga pode lucrar também, basta se cadastrar no CresceNet e quando for dormir conectar por discada, é possível pagar a ADSL só com o dinheiro da discada. Nos horários de minuto único o gasto com telefone é mínimo e a remuneração do CresceNet generosa. Se você quiser linkar o Cresce.Net(www.provedorcrescenet.com) no seu blog eu ficaria agradecido, até mais e sucesso. If is possible add the CresceNet(www.provedorcrescenet.com) in your blogroll, I thank. Good bye friend.

Cerca in Soul Food

Archivio