06/10/08

Acido Acida Acido Acida

19 ottobre 1988, da qualche parte nel Regno Unito. La signora esce di casa e come ogni mattina compra il Sun. In prima pagina, con lo stile pacato che da sempre contraddistingue la stampa popolare britannica, un titolo ammonisce la nazione: “Evil of Ecstasy”. L’opinione pubblica si accorge che fra i giovani sta succedendo qualcosa di grosso, ma non capisce bene di cosa si tratti, e nel dubbio grida allo scandalo. È un voltafaccia repentino, di quelli che ai media riescono benissimo. Basta fare finta di nulla e gridare un po’ più forte. Solo due settimane prima, lo stesso giornale aveva infatti descritto il nuovo movimento dei rave e della acid house come “cool and groovy”, e aveva addirittura messo in giro a prezzo di lancio una linea di magliette con il celebre smiley. Ma il panico funziona meglio, per tutti. Fa vendere più copie innanzitutto, ma ha anche l’effetto di ogni divieto, di ogni proibizionismo anche solo morale: pubblicità gratuita. Tutti i ragazzi ne vogliono, sempre di più. Elementare. (continua in edicola)

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio