09/07/02

60. X “Beyond And Back. The X Anthology” 1997. (dcd usato, Elektra, € 14.00).
Un altro dei candidati a miglior disco punk di tutti i tempi, guarda il caso, è proprio “Los Angeles” degli X. Tutt’altra atmosfera e tutt’altro ambiente rispetto a Belfast, la California meridionale negli stessi anni. John Doe ed Exene Cervenka scorrazzano innamorati e ubriachi per Hollywood Boulevard, Billy Zoom si impomata il ciuffo e svela amori rock’n’roll, DJ Bonebrake fa la parte del bravo ragazzo taciturno. Produce Ray Manzarek, altro figlio illustre della Città Degli Angeli solo qualche anno prima seduto all’organo dietro a Jim Morrison. E la continuità in effetti può essere non solo nominale, ma in mezzo c’è il punk.
“Beyond And Back”, doppio cd in confezione assai curata, è un’antologia atipica. I pezzi che devono esserci ci sono tutti (certo che “Adult Books” poteva anche starci, però…), ma solo dodici su quarantacinque nella versione che conosciamo: gli altri sono live, mixaggi alternativi e demo, così come il buon numero di inediti presenti. Detta così suona come un mezzo pacco, lo so, ma non lasciamoci ingannare. Tutto scorre alla perfezione, l’opera del seminale quartetto ne esce sintillante come merita ed il disco si fa consigliare senza riserve, al nuovo adepto come al veterano che i dischi, giustamente, li ha tutti.
Memorabile anche il libretto, superbo graficamente ed originale nell’impostazione. alla voce narrante si aggiungono infatti testimonianze dirette di chi –musicista, attore, parente, amico, scenester- in quei giorni pericolosi e romantici c’era. Come spesso capita, Henry Rollins la dice meglio di tutti con il minor numero di parole: “One of the greatest sounds on earth is the sound of John and Exene singing together”.

Nessun commento:

Cerca in Soul Food

Archivio